PADIS

Pubblicazioni Aperte DIgitali Sapienza > Scienze della terra > SCIENZE DELLA TERRA >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10805/1355

Title: Approcci equivalenti continui nella costruzione di modelli geologico-tecnici di versanti naturali in roccia
Authors: MONTAGNA, ALFREDO
Tutor: Prestininzi, Alberto
Bozzano, Francesca
Martino, Salvatore
Keywords: Geologia applicata
geomeccanica
ammassi rocciosi
frana
Issue Date: 24-Feb-2012
Abstract: L’attività di ricerca si è sviluppata nel campo della geologia applicata. In particolare l’attenzione è stata concentrata sulla caratterizzazione fisica e geomeccanica degli ammassi rocciosi fratturati in tutti i suoi aspetti (dalle prove di laboratorio, ai rilievi geomeccanici, alla costruzione di modelli geologico-tecnici). L’attività si è concentrata nel settore meridionale della Calabria tirrenica, in Provincia di Reggio Calabria, nei comuni di Villa San Giovanni, Scilla, Bagnara Calabra, Seminara e Palmi. Accanto ad un rilevamento geologico e geomorfologico di dettaglio dell’intera area (circa 100 km2 in scala 1:5.000), sono state condotte analisi di stabilità di versanti naturali in roccia interessati dalla presenza di diverse opere antropiche, principalmente imbocchi di gallerie autostradali. In questi settori il rilevamento geologico e geomorfologico è stato condotto in scala 1:1.000 e 1:2.000. L’acquisizione e l’elaborazione dei numerosi dati geomeccanici di sito, sia su affioramenti naturali e antropici in superficie sia su fronti di scavo in galleria, hanno inoltre consentito di classificare gli ammassi rocciosi in funzione del loro grado di fratturazione e di determinare i parametri di resistenza e i moduli di deformabilità degli stessi. In particolare è stata messa a punto una nuova procedura finalizzata a classificare gli ammassi rocciosi in funzione unicamante dei parametri quantitativi che ne descrivono il grado di fratturazione (Jv e Ib). Poiché questa classificazione si basa sulla fusione di questi due indici, il parametro finale descrittivo degli ammassi è stato denominato Indice Sintetico di Discontinuità (ISD). E’ stata quindi prodotta una cartografia geomeccanica e geologico-tecnica di dettaglio (scala 1:1.000 e 1:2.000) per ogni sito preso in esame, che ha consentito di effettuare analisi di stabilità (back-analysis) sui diversi versanti, sia con metodi all’equilibrio limite globale, sia con modellazioni alle differenze finite. Le analisi di stabilità per i tre versanti presi in esame, interessati da fenomeni gravitativi (Monte Pacì, Santa Trada e Feliciusu), restituiscono risultati estremamente confortanti circa la possibilità di applicare la procedura di classificazione messa a punto (Metodo dell’ISD), e consentono quindi di considerare validi i modelli geologico-tecnici così realizzati.
URI: http://hdl.handle.net/10805/1355
Research interests: L’attività di ricerca si è sviluppata nel campo della geologia applicata. In particolare l’attenzione è stata concentrata sulla caratterizzazione fisica e geomeccanica degli ammassi rocciosi fratturati in tutti i suoi aspetti (dalle prove di laboratorio, ai rilievi geomeccanici, alla costruzione di modelli geologico-tecnici). L’attività si è concentrata nel settore meridionale della Calabria tirrenica, in Provincia di Reggio Calabria, nei comuni di Villa San Giovanni, Scilla, Bagnara Calabra, Seminara e Palmi. Accanto ad un rilevamento geologico e geomorfologico di dettaglio dell’intera area (circa 100 km2 in scala 1:5.000), sono state condotte analisi di stabilità di versanti naturali in roccia interessati dalla presenza di diverse opere antropiche, principalmente imbocchi di gallerie autostradali. In questi settori il rilevamento geologico e geomorfologico è stato condotto in scala 1:1.000 e 1:2.000. L’acquisizione e l’elaborazione dei numerosi dati geomeccanici di sito, sia su affioramenti naturali e antropici in superficie sia su fronti di scavo in galleria, hanno inoltre consentito di classificare gli ammassi rocciosi in funzione del loro grado di fratturazione e di determinare i parametri di resistenza e i moduli di deformabilità degli stessi. E’ stata quindi prodotta una cartografia geomeccanica e geologico-tecnica di dettaglio (scala 1:1.000 e 1:2.000) per ogni sito preso in esame, che ha consentito di effettuare analisi di stabilità (back-analysis) sui diversi versanti, sia con metodi all’equilibrio limite globale, sia con modellazioni alle differenze finite.
Skills short description: Le mie competenze lavorative si basano sia sull’attività di ricerca svolta durante il Dottorato in Scienze della Terra, sia sull’attività professionale. Quest’ultima, svolta sia come libero professionista singolo, sia come consulente esterno presso il Centro di Ricerca CERI, ha riguardato sia attività di cantiere (in particolare nei cantieri autostradali dei Lavori di Ammodernamento dell’Autostrada A3 Sa-Rc), sia attività di progettazione (sistemazione di versanti instabili, geotecnica stradale, edilizia civile), sia pianificazione territoriale (realizzazione di un Master Plan comunale concernente il rischio di frana).
Personal skills keywords: Geologia, geomorfologia, geologia applicata, geomeccanica
roccia, terra, ammassi rocciosi, prove di laboratorio, cartografia, frana, analisi di stabilità
stratigrafia, sondaggi geognostici, prove geotecniche in sito, monitoraggio, rilievi geomeccanici
Appears in PhD:SCIENZE DELLA TERRA

Files in This Item:

File Description SizeFormat
Tesi_dott_Alfredo_Montagna.pdfTesi Dottorato 146.25 MBAdobe PDF

File del Curriculum Vitae:

CurriculumVitae.pdf 48.37 kBAdobe PDF


This item is protected by original copyright

Recommend this item

Items in PADIS are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.

 

Valid XHTML 1.0! DSpace Software Copyright © 2002-2010  Duraspace - Feedback Sviluppo e manutenzione a cura del CINECA