PADIS

Pubblicazioni Aperte DIgitali Sapienza > DIPARTIMENTO DI PSICOLOGIA [disattivato] > PSICOLOGIA COGNITIVA, PSICOFISIOLOGIA E PERSONALITA' >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10805/1726

Title: Differenze individuali nei sistemi di Attivazione e Inibizione comportamentale nella risposta di “startle” e nell’inibizione della risposta motoria
Authors: COZZUTO, GIUSEPPE
Tutor: De Pascalis, Vilfredo
Olivetti Belardinelli, Marta
Keywords: sensorimotor gating
Reinforcement Sensitivity Theory
BIS/BAS
startle response
Prepulse Inhibition
Stop-Signal Task
response inhibition
ERPs
sLoreta
Issue Date: 4-Nov-2011
Abstract: Il lavoro di tesi esamina in maniera approfondita i meccanismi di elaborazione dell’informazione studiando sia le prime fasi di selezione e processamento dell’ informazioni in entrata (sensorimotor gating) che della conseguente emissione di una risposta motoria o della sua inibizione, in relazione i tratti temperamentali. Tale indagine ha previsto lo studio dei correlati neurali e dei segnali bioelettrici delle risposte. Nella prima ricerca viene approfondita la relazione tra il sistemi di approccio (BAS), di inibizione (BIS) e di attacco/fuga (FFFS), postulati dalla teoria di J. Gray, e la modulazione della risposta di startle mediante l’utilizzo del paradigma di Prepulse Inhibition. Particolare attenzione è stata data allo studio della relazione tra questa risposta e il sistema difensivo modulato dalle dimensioni temperamentali dell’ansia e della paura. Nella seconda ricerca i suddetti sistemi comportamentali vengono messi in relazione questa volta all’abilità di inibire una risposta motoria precedentemente programma mediante l’utilizzo di un compito di Stop-Signal con compenso monetario. Inoltre è stata valutata l’influenza che tratti temperamentali quali l’impulsività e l’ansia possono avere sulle capacità di inibizione. A completamento di entrambi gli studi l’utilizzo del software sLORETA, per la localizzazione dei generatori neurali delle componenti dei potenziali evento-correlati, ha permesso un confronto con quelle ricerche che hanno approfondito lo studio dei substrati neurali dei meccanismi di sensorimotor gating. I risultati hanno evidenziato come alcuni stili comportamentali possano influenzare disfunzionalmente i processi di gating sensorio e motorio. In conclusione, sia la risposta di startle che il compito di Stop-Signal, producendo indici comportamentali manifesti potrebbero quindi rivelarsi degli ottimi strumenti per valutare fattori predisponenti e precipitanti nell’insorgere di condizioni patologiche, affiancati alla comune diagnostica psicometrica.
URI: http://hdl.handle.net/10805/1726
Research interests: Psicofisiologia delle differenze individuali
Skills short description: Gestione e realizzazione di un progetto di ricerca dallo sviluppo teorico all'implementazione di paradigmi sperimentali. Processamento, analisi statistica dei dati e pubblicazione dei risultati su riviste internazionali
Personal skills keywords: EEG/ERPs
Neuroscan, BrainVision Analyzer, EEGLab, MATLAB
STIM 2.0, E-Prime Pro
SAS, SPSS
sLORETA
Appears in PhD:PSICOLOGIA COGNITIVA, PSICOFISIOLOGIA E PERSONALITA'

Files in This Item:

File Description SizeFormat
Tesi Dottorato XXIII Giuseppe Cozzuto.pdfTesi Dottorato XXIII ciclo Giuseppe Cozzuto4.49 MBAdobe PDF

File del Curriculum Vitae:

CurriculumVitae.pdf 145.19 kBAdobe PDF


This item is protected by original copyright

Recommend this item

Items in PADIS are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.

 

Valid XHTML 1.0! DSpace Software Copyright © 2002-2010  Duraspace - Feedback Sviluppo e manutenzione a cura del CINECA