PADIS

Pubblicazioni Aperte DIgitali Sapienza > MEDICINA SPERIMENTALE > FISIOPATOLOGIA E CLINICA DELL'APPARATO SCHELETRICO >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10805/2553

Title: VALUTAZIONI A LIVELLO CELLULARE E MOLECOLARE DEL CONCENTRATO MIDOLLARE UTILIZZATO NEL TRAPIANTO AUTOLOGO “ONE STEP”
Authors: CAVALLO, CAROLA
Tutor: Politi, Laura
Keywords: Lesioni cartilaginee
Aspirato midollare concentrato
Condrogenesi
Biomateriale
Issue Date: 17-May-2012
Abstract: Le lesioni della cartilagine articolare possono causare un’alterazione irreversibile dell’anatomia del tessuto cartilagineo con conseguente perdita della funzionalità. Ad oggi, i trattamenti chirurgici tradizionali mirano ad un miglioramento in termini di riduzione del dolore e di incremento della motilità, ma spesso conducono alla formazione di un tessuto di tipo fibroso che conferisce una minore resistenza meccanica. Per tali motivazioni gli interventi di ricostruzione articolare sono da sempre oggetto di studio e negli ultimi anni si sono identificate strategie terapeutiche alternative che permettano la rigenerazione di un tessuto cartilagineo di tipo ialino. L’uso di un aspirato midollare concentrato, contenente le cellule staminali mesenchimali (MSC), potrebbe rappresentare una valida alternativa alle tecniche tradizionali in quanto consentirebbe di trapiantare in un unico atto chirurgico (One-Step) “l’intero potenziale rigenerativo” espresso dalla componente mesenchimale coadiuvata dalla presenza di cellule accessorie necessarie al corretto funzionamento del microambiente circostante. Questo non solo consentirebbe di mantenere quanto più inalterato possibile il sistema di interazioni reciproche attivo nella nicchia del midollo osseo ma anche di superare tutti i rischi legati alla fase di coltura e di espansione delle cellule in vitro. L’obiettivo che la ricerca si è proposto è stato quello di analizzare il midollo concentrato valutandone la capacità differenziativa condrogenica sia in coltura monostrato sia in seguito alla semina su di un biomateriale a base di acido ialuronico. A tal fine è stata analizzata l’espressione di molecole specifiche del tessuto cartilagineo mediante indagini molecolari ed immunoistochimiche, mentre le relazioni tra le cellule del concentrato midollare ed il biomateriale sono state evidenziate tramite analisi ultrastrutturale. Analisi istologiche ed immunoistochimiche sono state effettuate su biopsie di pazienti operati mediante procedura One-Step al fine di valutare la qualità del tessuto rigenerato a due anni di follow-up. I risultati fin qui ottenuti supportano l’ipotesi che l’uso del concentrato midollare possa rappresentare una valida alternativa all’impiego di cellule adulte o di cellule progenitrici per la riparazione di lesioni cartilaginee in quanto possiede tutte le potenzialità per una rigenerazione tissutale e potrebbe essere utilizzato anche in presenza di lesioni che coinvolgono l’osso sub-condrale.
URI: http://hdl.handle.net/10805/2553
Research interests: Biologia del tessuto osseo e cartilagineo. Ricerche di base e cliniche. Osteartrosi e patologie cartilaginee. Ingegneria tissutale.Medicina Rigenerativa
Skills short description: Colture cellulari:isolamento e coltura in vitro di osteoblasti, osteoclasti, linfociti T e B, condrociti, cellule mesenchimali. Separazione cellulare con microbeads. Chemotassi. Ingegneria Tissutale: colture cellulari su biomateriali di varia natura (acido ialuronico, collagene, Spongostan). Determinazione citochimica e spettrofotometrica di attività enzimatiche. Analisi della proliferazione e morte cellulare: MTT, Pico Green, Live & Dead, Alamar Blue, incorporazione di timidina triziata. Biologia Molecolare: estrazione RNA da pellet cellulari, da costrutti ingegnerizzati e micromasse, estrazione proteine, Western Blot. Dosaggi immunoenzimatici. Processazione di campioni biologici (biopsie osteo-condrali e costrutti ingegnerizzati), inclusione in paraffina ed in OCT. Istologia: taglio al microtomo e al criostato. Colorazioni Istochimiche: Ematossilina/Eosina, Safranina-O, Tolouidin Blue, Alcian Blue, Von Kossa, Alizarin Red. Score istologici per valutare il grado di riparazione dei tessuti cartilaginei (score ICRS I e II). Immunoistochimica ed immunofluorescenza diretta ed indiretta. Analisi d'immagine. Citofluorimetria a flusso. Strumentazioni normalmente utilizzate nella ricerca.
Appears in PhD:FISIOPATOLOGIA E CLINICA DELL'APPARATO SCHELETRICO

Files in This Item:

File Description SizeFormat
TESI Dott.ssa Carola Cavallo.pdfTesi di dottorato2.58 MBAdobe PDF

File del Curriculum Vitae:

CurriculumVitae.pdf 106.44 kBAdobe PDF


This item is protected by original copyright

Recommend this item

Items in PADIS are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.

 

Valid XHTML 1.0! DSpace Software Copyright © 2002-2010  Duraspace - Feedback Sviluppo e manutenzione a cura del CINECA