PADIS

Pubblicazioni Aperte DIgitali Sapienza > Storia, culture e religioni > SOCIETA', POLITICA E CULTURE DAL TARDO MEDIOEVO ALL'ETA' CONTEMPORANEA >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10805/2733

Title: Le violenze sessuali dell’armata rossa nella parte orientale del Reich tra mito e realtà – La doppia sconfitta della “Razza Superiore”.
Authors: COCCIA, LAURA
Tutor: Caredda, Giorgio
Keywords: Armata Rossa
Violenze sessuali
Berlino
nazismo
Nemmersdorf
Bayreuth
Aktion t 4
Hademar
Issue Date: 3-Dec-2015
Abstract: La storia dell'avanzata verso ovest dell'Armata Rossa segna l'inizio delle violenze sessuali sui civili di origine tedesca. A partire dal controverso episodio di Nemmersdorf la propaganda di entrambe le parti alimenta le storie degli stupri da parte dell'Armata Rossa. Dall'ottobre 1944 iniziano i racconti delle violenze sessuali che raggiungono il culmine con la presa di Berlino durante la quale i sovietici passano dalla tattica della conquista a quella del dominio stanziale rapendo e violentando le berlinesi in modo ripetuto. Da queste violenze nasce la possibilità di abortire.
URI: http://hdl.handle.net/10805/2733
Research interests: contemporary history, Nazism, Second War World, Childhood in war time, Women in war time
Appears in PhD:SOCIETA', POLITICA E CULTURE DAL TARDO MEDIOEVO ALL'ETA' CONTEMPORANEA

Files in This Item:

File Description SizeFormat
Dottorato Laura Coccia.docxArticolo principale in formato word9.82 MBMicrosoft Word XML


This item is protected by original copyright

Recommend this item

Items in PADIS are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.

 

Valid XHTML 1.0! DSpace Software Copyright © 2002-2010  Duraspace - Feedback Sviluppo e manutenzione a cura del CINECA