PADIS

Pubblicazioni Aperte DIgitali Sapienza > CENTRO INTERUNIVERSITARIO DI RICERCA PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE (CIRPS) [disattivato] > SVILUPPO SOSTENIBILE E COOPERAZIONE INTERNAZIONALE >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10805/2754

Title: La collaborazione tra Industria e Accademia nel quadro della Scienza della Sostenibilità
Authors: VALITUTTI, VALERIA
Tutor: Orecchini, Fabio
Keywords: Sostenibilità
Scienza della Sostenibilità
Sviluppo sostenibile
Collaborazione tra industria e accademia
Issue Date: 4-Dec-2015
Abstract: Questo lavoro parte dall’analisi dell’attuale crisi della sostenibilità, che ha portato a sistemi insostenibili a livello globale, sociale e umano, per riaffermare la crescente importanza del settore industriale, non in termini di ruolo centrale nel perseguimento di un percorso sempre più insostenibile, ma soprattutto nel ruolo che ancora deve essere svolto dal settore industriale nella transizione verso la sostenibilità. Principalmente, questo lavoro si concentra sul concetto di sostenibilità e reclama la necessità di una collaborazione tra industria e mondo accademico nell'ambito della Scienza della Sostenibilità. Tale collaborazione è volta a rivoluzionare il concetto di produzione scientifica, con la visione di un nuovo schema in cui i problemi complessi legati alla sostenibilità affrontati da tutta la business community e i problemi di rilevanza per i sistemi umani, globali e sociali devono trovare soluzioni condivise e cooperative. Pertanto, gli elementi centrali di una tale collaborazione implicano una ricerca intra-disciplinare e trans-disciplinare, una co-produzione della conoscenza, una co-evoluzione dei sistemi complessi e del loro ambiente, un approccio learning by doing e doing by learning, e, infine, l'innovazione di sistema, invece di ottimizzazione del sistema. Più semplicemente, questo nuovo approccio può essere rappresentato come co-evoluzione, co-produzione e co-apprendimento.
Description: Partendo dalla co-produzione di conoscenza e dall’approccio learning-by-doing e doing-by-learning, il processo di collaborazione tra Industria e Accademia (IAC) nell'ambito di questo innovativo paradigma scientifico è stato avviato e condiviso con i rappresentanti del settore attraverso incontri ad hoc e conferenze. In conclusione con il mio lavoro di ricerca si è riusciti a stabile un metodo di collaborazione tra Industria e Accademia nel contesto più ampio della Scienza della Sostenibilità. Il metodo è quello del “Closed Cycle Collaboration Process” basato appunto su un approccio partecipativo e collaborativo tra i partner industriali e accademici, per arrivare ad una co-produzione della conoscenza.
URI: http://hdl.handle.net/10805/2754
Research interests: Sostenibilità e creazioni di partnership tra mondo industriale e mondo accademico
Skills short description: Grandi capacità di lavorare in team e di problem solving. Facilità nel comunicare e nel relazionarsi. Grande flessibilità e adattamento a diversi ambienti culturali. Capacità acquisite sia in ambito lavorativo che con l’esperienza di volontariato in diverse organizzazioni, quali AIESEC, Amnesty International, Gruppo Subacqueo Paolano.
Personal skills keywords: capacità di comunicare
abilità di leadership
capacità di problem solving
spirito di iniziativa
affidabilità,flessibilità
Appears in PhD:SVILUPPO SOSTENIBILE E COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

Files in This Item:

File Description SizeFormat
Tesi_Valitutti Valeria.pdfTesi di dottorato3.77 MBAdobe PDF

File del Curriculum Vitae:

CurriculumVitae.Valitutti_it.pdf 278.91 kBAdobe PDF


This item is protected by original copyright

Recommend this item

Items in PADIS are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.

 

Valid XHTML 1.0! DSpace Software Copyright © 2002-2010  Duraspace - Feedback Sviluppo e manutenzione a cura del CINECA