PADIS

Pubblicazioni Aperte DIgitali Sapienza > Psicologia dei processi di sviluppo e socializzazione > PSICOLOGIA DELL'INTERAZIONE, DELLA COMUNICAZIONE E DELLA SOCIALIZZAZIONE >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10805/992

Title: Le relazioni tra sistemi come pattern che connettono
Authors: DI MARCO, CLAUDIA
Tutor: AJELLO, ANNA MARIA
Issue Date: 5-Aug-2011
Abstract: La presente ricerca si propone di studiare quelle esperienze di eccellenza per capire quali sono i fattori che facilitano la realizzazione da parte della scuola di rapporti con l’esterno. Il contesto individuato per la ricerca è il Liceo Ariosto di Ferrara che ormai da anni promuove la connessione tra teoria e pratica attraverso la realizzazione dello stage formativo (Marchetti, 2001). Il Liceo Ariosto rappresenta un caso di eccellenza rispetto all’individuazione e alla realizzazione di pratiche didattiche innovative che non esulano dalla progettazione curricolare ma che sono parti integranti di essa. Lo studio di queste esperienze di eccellenza che promuovono il cambiamento attraverso la ricerca e la riflessione collettiva, risulta essere di particolare interesse per capire quali siano i fattori che facilitano la realizzazione di buone pratiche.
Description: Analisi ‘situata’ delle interazioni quotidiane secondo la prospettiva socio-culturale di matrice neovygotskiana. In particolare, l'ambito di ricerca riguarda lo studio di sistemi organizzativi (es. la scuola) attraverso la teoria dell'attività e il costrutto di comunità di pratica. L'impianto metodologico utilizzato è legato principalmente al metodo etnografico, scelto per la sua specifica - “emica”- analisi di contesti naturali e delle pratiche di realizzazione della vita quotidiana.
URI: http://hdl.handle.net/10805/992
Research interests: contesti organizzativi, pratiche quotidiane, sistemi di attività, complessità dei rapporti tra sistemi che interagiscono, oggetti di confine, ruolo del mediatore, relazioni.
Skills short description: La mia esperienza professionale si è sviluppata su tre aspetti principali: a) attività di ricerca di tipo qualitativo su temi legati al contesto scolastico, con particolare riferimento a temi su: a) il fenomeno della dispersione scolastica; b) i rapporti scuola-lavoro. La metodologia di ricerca utilizzata è di carattere etnografico, basata sull’osservazione semi-partecipante e su diverse tecniche di rilevazione di natura osservativa come ad es. diario di campo, video-tour, interviste in profondità, focus group; b) attività di counseling ed intervento psicologico per adolescenti a rischio di dispersione scolastica in contesti educativi (scuole pubbliche- scuola secondaria di primo grado) ; c) interventi di consulenza psicoterapeutica attraverso un lungo tirocinio (3 anni) parallelo alla scuola di specializzazione in psicoterapia presso un consultorio familiare della ASL RMB di Roma.
Appears in PhD:PSICOLOGIA DELL'INTERAZIONE, DELLA COMUNICAZIONE E DELLA SOCIALIZZAZIONE

Files in This Item:

File Description SizeFormat
tesi di marco.pdfTesi di dottorato XXII ciclo7.61 MBAdobe PDF

File del Curriculum Vitae:

CurriculumVitae.pdf 106.29 kBAdobe PDF


This item is protected by original copyright

Recommend this item

Items in PADIS are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.

 

Valid XHTML 1.0! DSpace Software Copyright © 2002-2010  Duraspace - Feedback Sviluppo e manutenzione a cura del CINECA